Il signor Thunevin, proprietario di Chateau Valandraud, ha voluto fare un vino che ben rappresentasse, non solo le caratteristiche del terroir bordolese, ma, anche la sua storia personale di “ragazzaccio” , “pecora nera” della famiglia e, d’ altro lato, uno tra i più riconosciuti vin de garage.

Importato da: